Portale    Forum    Chi siamo    Notizie ed articoli    Ricordi    Utilitá e svago    Iscrizione














ATTENZIONE: Eliminato il menu a tendina per il modello di auto posseduta, ora si puo inserire modello, motorizzazione e allestimento manualmente. Aggiornate il vostro profilo utente.


    Indice

     Login    

              

Oggi è 22 gennaio 2020, 3:01


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Un pezzo di storia... Ami8 e C.
MessaggioInviato: 9 maggio 2017, 21:37 
Guru Member
Guru Member
Avatar utente
  

Iscritto il: 30 agosto 2014, 22:28
Messaggi: 8937
Provincia: VA - Varese
La mia auto: Xsara Picasso 2.0 HDi 90 CV Exclusive (2003) 165.000 Km
 
           Non connesso


...orecchio da intenditore!
:)


Top
Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un pezzo di storia... Ami8 e C.
MessaggioInviato: 9 maggio 2017, 22:07 
Staff
Staff
Avatar utente
  

Iscritto il: 23 febbraio 2014, 22:02
Messaggi: 16358
Località: Roma
Provincia: RM - Roma
La mia auto: C3 Picasso 1.6HDi Exlusive 2014 interni chiari - tetto trasparente - e-MyWay 72.000 Km
 
           Non connesso


Grazie :ya:
una volta le auto erano come le persone, avevano la loro "voce".
Per un appassionato di motori degli anni 70, era normale riconoscere ad occhi chiusi una 2CV, una Fulvietta, un GT Junior, un Maggiolone, una GS, una Kadet, una mini, e tante altre auto che oltre ad una spiccata personalità estetica, avevano un carattere inconfondibile e unico. Che tempi! coi carburatori doppio corpo, con le gomme serie 80, senza elettronica e senza limiti di velocità :)

_________________
"Storia fotografica della Citroen" (a cura di Bidddo) nella sezione Fotografie > L'angolo del fotografo.
http://www.citroen-club.it/forum/viewtopic.php?f=182&t=17205


Top
Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un pezzo di storia... Ami8 e C.
MessaggioInviato: 9 maggio 2017, 22:17 
Guru Member
Guru Member
Avatar utente
  

Iscritto il: 30 agosto 2014, 22:28
Messaggi: 8937
Provincia: VA - Varese
La mia auto: Xsara Picasso 2.0 HDi 90 CV Exclusive (2003) 165.000 Km
 
           Non connesso


hai proprio ragione...e poi ognuna aveva anche il suo "profumo" inconfondibile degli interni.
:)


Top
Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un pezzo di storia... Ami8 e C.
MessaggioInviato: 21 dicembre 2019, 18:07 
Staff
Staff
Avatar utente
  

Iscritto il: 23 febbraio 2014, 22:02
Messaggi: 16358
Località: Roma
Provincia: RM - Roma
La mia auto: C3 Picasso 1.6HDi Exlusive 2014 interni chiari - tetto trasparente - e-MyWay 72.000 Km
 
           Non connesso


Ami8 compie 50 anni

tratto da: https://it-media.citroen.com/it/citro%C3%ABn-ami8-compie-50-anni

“Gli otto perché della AMI8”: la brochure italiana del 1972

1. la tenuta di strada
Le sbandate volutamente spettacolari e le curve prese girando su se stessi, sono cose che l’AMI8 apprezza, ma come spettatrice. A lei interessa tenere la strada, tranquillamente, con calma, anche se piove o tira vento. E per questo l’AMI8 mette tutta la sua scienza al suo fianco. A al vostro. L’AMI8 è una trazione anteriore. Ciò significa che le ruote che guidano la vettura sono le stesse che la fanno avanzare, mentre le ruote posteriori seguono docilmente. Non c’è il minimo rischio che l’AMI8 abbandoni la sua traiettoria. Ogni ruota dell’AMI8 è indipendente. L’AMI8 tocca la strada e vi si appiglia con le 4 ruote.

2. la sicurezza

Frenare con la massima efficacia, assicurare una visibilità totale, offrire un abitacolo a prova d’urto. È questo un modo dell’AMI8 di pensare a voi. L’AMI8 ha freni adatti alla sua velocità. A 123 Km/h occorre potersi fermare rapidamente. Perfettamente in linea, senza deviare dalla traiettoria. Ecco perché l’AMI8 combina la progressività dei freni a tamburo posteriori con la prontezza dei freni a disco anteriori. L’AMI8 ha inoltre un gran parabrezza, sei grandi finestrini laterali, e un ampio lunotto posteriore per vedere lontano. Fari regolabili dal posto di guida in relazione al carico, per illuminare a lunga distanza. Un cruscotto che si legge con un’occhiata, la chiusura delle portiere per mezzo di botton i girevoli e il piantone dello sterzo retrattile in caso d’urto frontale.

3. la dolcezza delle sospensioni
L’AMI8 ama i viaggi. Passeggiare per le stradine di campagna, scovare l’angolino per il pic-nic sui sentieri al margine della foresta, oppure sfrecciare sull’autostrada. Ma le piace anche arrivare anche fresca alla meta, persino dopo centinaia di chilometri. Per sua comodità, che è anche la vostra. Sull’AMI8 – o meglio sotto l’AMI8 – ci sono due elementi di sospensione ad interazione che collegano le ruote anteriori e posteriori dello stesso lato. Questo tipo di sospensione permette di ottenere sia la flessibilità necessaria per assorbire le asperità della strada, sia il parallelismo tra vettura e suolo. Sull’asse anteriore è montata una barra antirollio che assicura alla vettura una perfetta stabilità nelle curve. L’AMI8 è dolce ma non conosce né rollio né beccheggio.

4. il confort
Per l’AMI8 il confort non ha prezzo. La Citroën sa fin troppo bene quanto sia importante per voi viaggiare rilassati. Vi sono soffici poltrone che fanno dimenticare la fatica delle lunghe distanze. E c’è posto a sufficienza per distendere le gambe. L’AMI8 è un salotto su strada. I poggiagomiti sono ben disposti. Sotto il cruscotto c’è un’ampia plancia e il pianale posteriore smontabile (in opzione sull’AMI8 Week-end) offre all’occorrenza uno spazio sbalorditivo. L’altezza del sedile al tetto offre una comoda abitabilità. Il sistema di climatizzazione permette di dosare con precisione la temperatura ambiente. La presa d’aria calda assicura un riscaldamento istantaneo, anche col freddo più intenso. Ai due lati del cruscotto vi sono aeratori regolabili, in quantità e in direzione, che diffondono aria fresca senza creare spiacevoli correnti. I cristalli anteriori sono completamente discendenti.

5. la praticità

Astuta e brillante, l’AMI8 sa adattarsi a tutte le vostre necessità. Sa sempre rendersi utile: soprattutto quando si tratta di andarsene a spasso in campagna la domenica. E allora accoglie indifferentemente le biciclette dei bambini e tutti gli oggetti che avete bisogno di trasportare. Nonostante i suoi 3,99 metri di lunghezza, l’AMI8 offre un volume utile sbalorditivo. Prendiamo l’AMI8 Week-end, porta tutti i carichi, dai più fragili ai più ingombranti. Il portello posteriore, che è ad apertura compensata, dà su un pianale piatto e senza dislivelli, con 1,5 m3 di spazio interamente sfruttabile. E per i trasporti eccezionali, i sedili posteriori possono ribaltati o addirittura tolti: si ottiene così un pianale di carico lungo 1,65 m.

6. la robustezza
Rapida e nervosa, l’AMI8 mette in mostra tutta la sua grinta. Dura e infaticabile, non teme né il caldo né il freddo. E le lunghe tappe in autostrada viaggiando “a tavoletta” le sono indifferenti. Ha un motore di due cilindri orizzontali, raffreddato ad aria. Un minimo di parti in movimento. Niente guarnizioni sulle testate. Niente manicotti. Niente cinghie. Niente spinterogeno. I rischi di guasti sono così ridotti al minimo. Un radiatore dell’olio (come quello delle auto da corsa) consente di spingere al massimo, senza pericolo di surriscaldare il motore, perciò anche con usura minore.

7. la semplicità di manutenzione
L’AMI8 è sempre pronta a partire, anche in pieno inverno; il suo costo d’esercizio è accessibile a tutte le borse. Ha pochi punti di ingrassaggio. E il pieno dell’olio si riduce a soli 2,25 litri. Niente antigelo.

8. l’economia
L’AMI8 sa contare: le lire sono lire. Acquistarla, mantenerla o rivederla è facile e sempre conveniente. HA rispetto del denaro. Il che è importante quando si tratta del vostro. L’AMI8 non ha vizi: 6,4 litri di benzina le bastano per 100 Km. Bollo e assicurazione non potrebbero essere più a buon mercato. L’AMI8 è costruita per durare. La verniciatura è un esempio. Uno speciale procedimento, chiamato elettroforesi, consente a tutte le parti della carrozzeria, visibili o nascoste, di ricevere uno strato uniforme di vernice protettiva che allontana ogni pericolo di ruggine. E quand’è il momento, l’AMI8 si rivende agevolmente, senza subire forti deprezzamenti.

Immagine

Immagine

_________________
"Storia fotografica della Citroen" (a cura di Bidddo) nella sezione Fotografie > L'angolo del fotografo.
http://www.citroen-club.it/forum/viewtopic.php?f=182&t=17205


Top
Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Moderatori: ax, gssergio Vai alla pagina Precedente  1, 2


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBB.it


LEGAMI


GEMELLAGGI




UTILITA'




CONTATTI


E-Mail Staff Facebook Club Twitter Club
          
              Associazione di appassionati AUTONOMA ed INDIPENDENTE da "Citroën Italia S.p.A." e dalle societá del gruppo Citroën.
              Il marchio "Citroën" costituisce oggetto di diritti esclusivi di "Citroën Italia S.p.A." e/o dei suoi danti causa. Webmaster: F.Bastiani